(ANSA) – VENEZIA, 26 MAG – L’abitazione di un “writer” è stata sottoposta a sequestro, su ordine della Procura della repubblica di Venezia, nell’ambito delle indagini sull’imbrattamento della facciata della Chiesa del Redentore sull’isola della Giudecca, avvenuto nella notte tra domenica 15 e lunedì 16 maggio.
    Lo rende noto la magistratura veneziana, che sta ora esaminando gli “interessanti elementi indiziari” acquisiti. Le indagini, condotte dalla Digos, hanno portato a individuare un giovane che aveva partecipato a un evento di “street art” a poche decine di metri dal Redentore, e il cui stile è compatibile con i disegni tracciati sul muro. (ANSA).
   

L’articolo originale lo trovi cliccando qui